cotone biologico riciclato

Cotone Biologico R&BIO

Il cotone biologico, chiamato anche cotone organico è l'alternativa ecologica al cotone tradizionale. Il cotone biologico è coltivato seguendo precise regole che impongono agli agricoltori biologici di non utilizzare pesticidi, sostanze chimiche, ma solo metodi e materiali che hanno un impatto positivo sull’ambiente, con sistemi di produzione che mantengono il suolo fertile, vietando l’utilizzo di fertilizzanti chimici, pesticidi o sistemi di coltivazione OGM. Gli obbiettivi del cotone biologico sono di mantenere saldi i principi di salute del suolo dove viene coltivato il cotone, la giustizia sociale e il rispetto per le persone coinvolte nei vari processi di lavorazione, la cura e la sostenibilità del pianeta anche per le generazioni a venire, l'ecologia intesa come equilibrio e sviluppo degli ecosistemi.

91%
ACQUA RISPARMIATA

62%
ENERGIA RISPARMIATA

46%
SURRISCALDAMENTO GLOBALE RIDOTTO

70%
ACIDI IN ACQUA E SUOLO RIDOTTI

Image

Perchè scegliere cotone biologico

L'esasperazione dell'utilizzo delle risorse della terra ha portato a un disequibilibrio che se non verrà corretto entro i prossimi 30 anni, diventerà non solo inarrestabile, ma peggio, irreversibile. Per questo motivo scegliere il cotone biologico organico significa proteggere te, la tua famiglia, il pianeta e le comunità agricole. L'uso di cotone biologico certificato coltivato naturalmente, senza l'impiego di sostanze chimiche sintetiche, comporta rispetto al cotone tradizionale una riduzione del 46% del riscaldamento globale e una riduzione di acqua dolce di oltre il 90%.

Cotone biologico e risparmi ambientali

Textile Exchange ha prodotto una valutazione del ciclo di vita (LCA) del cotone biologico nel 2014 utilizzando il LCA prodotta da Cotton Inc. nel 2012 come linea di riferimento da cui fare confronti tra cotone biologico e cotone coltivato chimicamente. Textile Exchange ha utilizzato la stessa organizzazione (thinkstep) e la stessa metodologia utilizzata da Cotton Inc. per garantire che i risultati fossero coerenti e comparabili. Il LCA di Textile Exchange ha indicato che la coltivazione biologica del cotone piuttosto che convenzionale ha il potenziale per creare una quantità considerevole di "risparmi ambientali".

Image

La produzione del cotone biologico

Nel 2016/2017 sono state prodotte circa 117.525 tonnellate di cotone organico e biologico, coltivate da 220.478 agricoltori su 472.999 ettari di terra biologica certificata in 18 paesi del mondo. I maggiori produttori di cotone organico biologico sono: India (51%), Cina (19%), Kirghizistan (7%), Turchia (7%), Tagikistan (5%), USA (4%), il restante 7% è distribuito in altri 11 paesi.

cotone organico mappa provenienza

AGRICOLTURA BIOLOGICA

SENZA PESTICIDI

USO LIMITATO DI ACQUA

Cotone coltivato in biologico

Mentre i benefici presentati dal LCA ci aiutano a valutare i fattori produttivi del cotone biologico filato e l'impatto dei sistemi di produzione agricoli, è importante capire che questa valutazione è limitata a un insieme ristretto di criteri più adatti a una fabbrica che a un'azienda agricola. I sistemi di produzione del cotone biologico non sbiancato vietano l'uso dell'ingegneria genetica e non solo riducono i pesticidi tossici e persistenti, ma ne eliminano l'uso.

Oltre al autmentare la salute del suolo, l'agricoltura biologica, permette di risparmiare un elevato volume d'acqua e di migliorata capacità del suolo di trattenere l'acqua.

Subscribe to our Newsletter

Stay up to date, insert your e-mail.